Trend P/E- “Il Piccolo Pincipe” secondo Furla, Oysho e Jean-Charles de Castelbajac

Scritto da: il 01.06.11
Articolo scritto da . Sono Violetta, aka almostviola, aspirante dottoressa in Legge ma con molteplici passioni tutt’altro che giuridiche. Lettrice accanita di Glamour e simili, personal shopper di familiari e amici, violinista (al momento) a riposo, sperimentatrice in cucina, nel tempo libero blogger e fotografa specializzata in macro e assidua frequentatrice di librerie…in tutto faccio particolare attenzione al dettaglio: la presentazione di un dolce, l’accessorio giusto rispetto all’insieme, il particolare da cogliere in una foto. Spesso affetta da shopping compulsivo!!

Il Piccolo Principe, opera di Antoine de Saint-Exupéry, dal ’43 ad oggi ha continuato a formare e far sognare intere generazioni, spiegando loro il valore dell’amicizia, dell’amore e affrontando con delicatezza il tema del senso della vita e dei numerosi incontri che avvengono in essa.

La magia del libro contagia ed ispira anche stilisti e marchi che così riprendono le illustrazioni acquerellate e naif, opera dello stesso scrittore, e che da sempre accompagnano lo svolgimento della storia pagina dopo pagina.

Jean-Charles de Castelbajac presenta in passerella, per la P/E 2011 una linea in stile militare, da aviatore (come Saint-Exupery),  con maglie ampie e bluse con i famosi acquerelli del Piccolo Principe…

..o che riproducono le copertine delle altre opere dell’autore (Terre des hommes e Vol de Nuit).

Oysho, dopo aver proposto l’anno scorso un’intera linea di pigiami e magliette sul Piccolo Principe, quest’anno riprende lo stesso soggetto per un orologio che ritrae il Piccolo Principe biondo seduto sul suo pianeta ad ammirare le stelle che ridono.

Infine Furla, con il Progetto Furla Talent Hub, dopo Alice nel Paese delle Meraviglie e il Mago di Oz presenta la linea Leitmotiv “Il Piccolo Principe: borse di media grandezza, capienti shopping bag, clutch,  portafogli, foulard e t-shirt…

 

…che raccontano tutti gli incontri del Piccolo Principe. La rosa, l’asteroide, il pianeta, la volpe, il baobab si alternano su uno sfondo bianco o beige insieme alle parole più note e significative della storia: “l’essenziale è invisibile agli occhi” e “non si vede bene che con il cuore”.

Infine, non c’è ispirazione migliore di una bella rilettura di questa storia…

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple