Festival di Venezia 2011, chi veste chi – Day 1

Scritto da: il 02.09.11
Articolo scritto da . Sono Violetta, aka almostviola, aspirante dottoressa in Legge ma con molteplici passioni tutt’altro che giuridiche. Lettrice accanita di Glamour e simili, personal shopper di familiari e amici, violinista (al momento) a riposo, sperimentatrice in cucina, nel tempo libero blogger e fotografa specializzata in macro e assidua frequentatrice di librerie…in tutto faccio particolare attenzione al dettaglio: la presentazione di un dolce, l’accessorio giusto rispetto all’insieme, il particolare da cogliere in una foto. Spesso affetta da shopping compulsivo!!

Sì Clooney, sì party! Apertura in grande stile per il Festival di Venezia, giunto alla sua 68ma edizione, con la Premiere del film di George Clooney “Le Idi di Marzo”. Star internazionali e abiti da sogno sul red carpet, insieme ad un pizzico di “dolce vita” lagunare tra paparazzi e vip nonostante il periodo di crisi. Dedichiamoci così ad un po’ di star-spotting…

Protagoniste del film diretto da Clooney, Evan Rachel Wood e Marisa Tomei indossano per il photocall pomeridiano rispottivamente un completo maschile Dolce&Gabbana addolcito da una camicia bianca con morbide ruches sul collo e abbinato a decolletes in pied-de-poule Ferragamo e un completo Preen con gonna arancio e top nero con applicazioni e cintura nera.

Per la sera, invece, la giovane attrice sceglie un ampio e lungo abito-camicia bianco Alessandra Rich con dettagli in pizzo sul busto e cintura, mentre Marisa Tomei opta per un abito chartreuse Marios Schwab dalla linea scivolata e con un drappeggio sottolineato da perle color crema.

Partecipano alla Premiere anche Cindy Crawford, amica di Clooney, in abito rosso monospalla Roberto Cavalli e Diane Kruger, bellissima e angelica nel suo abito Elie Saab.

Anche le italiane presenti sul red carpet si difendono bene: Cristiana Capotondi sceglie un bell’abito color grigio perla Azzaro, Bianca Brandolini D’Adda sfoggia animalier e piume con il suo vestito Giambattista Valli Couture, mentre Violante Placido batte tutte indossando una creazione Alberta Ferretti.

Scelta di classe, ma non perfetta per il suo fisico e per l’occasione quella di Ginevra Elkann con uno dei look MiuMiu della collezione autunno-inverno ispirata agli anni ’40. Bello il dettaglio della fascia in vita e sui fianchi, ma la linea dell’abito, i tronchetti piuttosto pesanti e la postura la infagottano un po’.

In mancanza di Simona Ventura, con i suoi tatuaggi, i brillantini e l’abbronzatura esagerata, sono stavolta presenti Valeria Marini e Matilde Brandi, per ricordarci che “made in Italy” non è sempre e comunque sinonimo di buon gusto. Valeria Marini strizzata in uno dei suoi soliti abiti-bustier ricoperto di paillette, con schiena scoperta e “dettaglio-gioiello” (ahahah) sul coccige;  Matilde Brandi sceglie un look non proprio semplice, con un abito bianco e azzurro, in tessuto lucido come quelli degli ormai diffusissimi abiti in seta cangiante indossati nelle cerimonie e soprattutto ai matrimoni (aborro!), con applicazioni di brillantini e pietre turchesi sul busto che si concludono in un fiocco azzurro…non lo capisco quindi mi fermo qui.

Tutto in un giorno, come passare dalle stelle alle stalle. E vediamo domani cosa ci riserverà il tappeto rosso.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple